Pubblicata il 19/01/2016
Se fossi una brava persona
non sarei così lontano da tutti
Sono l'albero che invita il vento a rubare le foglie
Ho così poca considerazione della vita?
Non rispondo...anche stavolta.
Se fossi una brava persona
non chiuderei gli occhi a tutti
Sono il cieco che dipinge profezie senza futuro
Ho così poca considerazione della vita?
Non rispondo...anche stavolta.
Ma pur cosciente di tutti i miei errori
cosa mi spinge a perseverarvi?
La certezza che sono così tanti
da essere imperdonabili.

.A.G.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

Pricipa' anche se gli imperdonabili sono tanti e andrebbero resettati dal pianeta ,non devi fare in modo che essi scalfiscano in negativo la tua crescita interiore,per cui la tua passeggera tristezza va jettata dietro alle giovani e robuste tue stesse spalle. un saluto

il 19/01/2016 alle 16:21

Ancora qualche anno... non avere fretta di comprenderti.

il 19/01/2016 alle 21:54

Stessa frequenza.....non rispondo...

il 19/01/2016 alle 23:11

Un teorizzare astratto questa poesia! Il risultato sperimentale di una logica colpevolistica di chi è in continua ricerca di perfezione. Un lotta con se stessi che sfocia in una tecnica descrittiva di un mea culpa pubblico, quasi a ricordare che tutti abbiamo commesso degli errori imperdonabili. Ammirabile il pensiero del nostro giovane poeta, ma questa volta, fatta accezione per il verso “Sono l'albero che invita il vento a rubare le foglie”, la poesia non scaturisce l’armonia lirica alla quel Andrea ci ha abituati.

il 20/01/2016 alle 12:57

Grazie gpaolocci ^^ un caro saluto

il 22/01/2016 alle 00:16

Ancora qualche anno? Esiste un anno giusto...non lo avrei mai detto...grazie ciao Maurizio

il 22/01/2016 alle 00:17

Graize ciao Anto

il 22/01/2016 alle 00:17

Forse perché non c'era armonia alcuna da descrivere caro Ugo...ti ringrazio un abbraccio ^^

il 22/01/2016 alle 00:18

anche la frase che ha selezionato Ugo mi ha incantato come tante altre rime che sono Pura Poesia...sei un Eletto e non puoi mescolarti alla massa! Ma non disperare c'è un tempo per ogni cosa detta il Qoélet!

il 25/01/2016 alle 17:59

grazie cara Anna anche se a volte non consola tale consapevolezza...ti abbraccio

il 02/02/2016 alle 03:11