Pubblicata il 17/01/2016
Riprenditi gli sguardi
ed abbassa le palpebre
su occhiaie prive di pupille,
ricaccia indietro le parole,
disperdile negli umori vischiosi
del tuo corpo.
lascia cadere le tue braccia,
controllane i muscoli
ed ascolta i suoni,
le armonie delle tue cellule,
e non aspettarti mai
che qualcuno li comprenda.++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
  • Attualmente 3.2/5 meriti.
3,2/5 meriti (5 voti)

Brava nell'incomprensione si comprende che di sole cellule non siam fatti

il 17/01/2016 alle 07:45

Molto interessante!

il 17/01/2016 alle 09:37

riprendere se stessi è terapia necessaria...

il 18/01/2016 alle 23:18