Pubblicata il 21/11/2015
A volte
cerchi
nell’archivio dei tuoi ricordi
voci, suoni, rumori, parole
profumi e volti
che ti fanno rivivere
come in un ologramma
frammenti d’esistenza passata.
rivivi tutto in quell’istante.
il tempo si annulla
lo spazio non c’è più.
poi pensi:
si muore tante volte, anche più volte
in un solo giorno!
e obliteri anche i sogni più belli.
ma quando scenderà la notte finale
per un’ultima volta
ti tufferai, inevitabilmente, nelle vissute sensazioni.
come in un film del quale scopri
non essere stato il regista, ma una mera comparsa.
m ti saluteranno nel modo migliore:
abbracciandoti per l’eternità.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

Questa sì che è profondità concreta!

il 21/11/2015 alle 13:40

Grazie! Er

il 25/11/2015 alle 22:33