Inettitudine

Inettitudine
3,4/5 meriti (5 voti), lettura, 16 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 17 di Luglio del 2015
Jul

Sei arrabbiato con gli inetti e come non si può esserlo caro Sir, l'nettitudine è l'ottavo vizio madornale! Buona serata, Jul

il 17/07/2015 alle 18:26

Credo che esistano diverse categorie di inetti, vi sono quelli che fanno del male solo a loro stessi e in generale sono innocui per il genere umano e quelli cui è indirizzata questa poesia, ovvero a tutti coloro i quali si ergono a salvatori della patria, a paladini della giustizia, a benefattori dell'umanità e che si riempiono la bocca parlando del bene del paese e sono imbattibili a parole e inetti al dunque con i fatti. Inettitudine di sanguisughe, elminti e parassiti che ben conosciamo, dannosissimi per l'umanità, inestirpabili dai loro scranni insanguinati. Forse. Un saluto e buona serata Sir Morris. Riccardo

il 17/07/2015 alle 21:58

Ottimo commento, prezioso contributo, carissima Giulia! Grazie mille! Sir Morris

il 17/07/2015 alle 23:11

Grazie, Riccardo, per la tua delucidazione. Sir Morris

il 17/07/2015 alle 23:12

Sir Morris sempre più bravo. Son ignorante lo conosco, o divento apatico, o aggressivo, o geloso o invidioso o vile-astuto, Tutto questo E' negativo e dannoso per tutti. Oppure non mi rassegno sviluppo la mia curiosità e cerco RISPOSTE alle moltissime domande sul perché una moltitudine di uomini anche colti in particolare, prende la strada negativa per gli uomini!

il 17/07/2015 alle 23:28

Caro Guido, grazie per il bellissimo complimento! Sai che sono un tipo assoluto.. e posso dirti che sono convinto che l'uomo colto è solo un illuso! In realtà è solo un emerito ignorante! Sir Morris

il 18/07/2015 alle 15:38

Cara Chiara, grazie per la delucidazione! Sir Morris

il 18/07/2015 alle 15:39

.....Caro Sir, ti allevierò le cure asciugandoti il volto da quel gran sudore....; poi, ti proteggerò il fianco......; così puniremo le irriverenti decisioni....; ad maiora, r.

il 18/07/2015 alle 23:19

Caro Romeo, quel sudore non è il mio... ma degli inetti! Diamine! Sir Morris p.s. comunque grazie per la protezione e per la compartecipazione!

il 19/07/2015 alle 10:13

Il mondo ne è pieno, castigherei così ogniuno di loro, complimenti, Luigi

il 20/07/2015 alle 19:49

Grazie, Luigi! Ne è stracolmo! Sir Morris

il 20/07/2015 alle 19:51

come darti torto,sir,circondati da feccia e parassiti, come ora non lo siamo stati mai marinella

il 21/07/2015 alle 13:04

Grazie assai! Non avrò più pietà di essi, amica Marinella! Difenderò l'onore dei miei genitori col sangue! Adesso basta! Sir Morris

il 21/07/2015 alle 13:18

un abbraccio grande sir, ci risentiremo a settembre marinella

il 22/07/2015 alle 17:48

Baci, Marinella! A te! Sir Morris

il 23/07/2015 alle 11:27
La vergogna si vestirà di inutile risicata fierezza
Avvertirete il gusto del male, la sua vile asprezza

Le pulsazioni aumenteranno in modo cinico progressivo
Il pentimento non fermerà l'effetto caotico corrosivo

Il volto si imbratterà di ammorbante putrido sudore
Percepirete che anche l'odio emette un gran fragore

Raccoglierò il vostro sangue in un calice d'argento
Assaporerò l'essenza di quel miserabile compiacimento

Estirperò dalle incavate gote ogni inglorioso colore
Per voi vili il tempo non avrà né più senso né valore

Non rifletterà più luce in quelle pupille senza sole
La morte non vi consentirà di proferir le ultime parole

Essa non vi avvolgerà nel suo affascinante nero mantello
Chiuderà sulla vostra faccia anche l'ultimo cancello

Servirò ai maiali quei fetidi orrendi corpi sconsacrati
Osservando quanto piacere proviate morendo masticati

Tesserò coperte per gatti con i lanosi e sudici capelli
Della pelle farò tele per pittori dai dannati pennelli

Codeste sciocche anime vagheranno senza luogo alla deriva
Zeus vi caccerà dall'Olimpo e l'Universo dalla sua ogiva

Un'indegna valutazione che non placherà l'enorme sofferenza
La vita vi parrà un ghigno nel vuoto nell'eterna penitenza

La vostra irriverente decisione sarà spietatamente punita
L'indecorosa scelta verrà dai vostri stessi avi incenerita

Con gli dei non avreste dovuto giocare, soprattutto provocare
Umiliando colei che v'insegnò a vivere, apprezzare ed amare
  • Attualmente 3.4/5 meriti.
3,4/5 meriti (5 voti)