Jul
Pubblicata il 03/07/2015
Il colpevole fu innocente prima del delitto.
dopo il reato si trovò dinanzi
ad un nuovo essere.
colui che non premeditò
ebbe orrore di sé stesso
ma la premeditazione
rese l'innocente
gramigna infestante
di odiosi tappeti.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

Un'innocenza particolarmente complessa e proprio per questo eccezionale.

il 04/07/2015 alle 09:37

Sensazioni da premeditare, non previste! Interessante introspezione, Giulia! Sir Morris

il 04/07/2015 alle 09:48
Jul

Tu dici Ugo? Ritengo comunque che la colpevolezza sia più complessa dell'innocenza. Cari saluti, Giulia

il 05/07/2015 alle 16:45
Jul

Grazie Sir!

il 05/07/2015 alle 16:45