Pubblicata il 21/03/2015
E' una mattina come le altre
ed il silenzio sembra arrendersi ai germoglianti suoni.
giù la valle è coronata da soldati monticelli
che sembrano far la guardia alla conca naturale
dove un'eco timida di lontani guizzi aviari
va in sposa ai nascenti latrati dei canidi appena svegli.
forse immagino tutto questo
oppure me lo sono inventato
facendomi incantare da nascoste Sirene sonore.
in effetti dall'alto del punto di vista
un materasso di nuvolette candide ma pesanti
copre come un caldo piumone invernale
il verde della vegetazione sottostante che c'è ma non c'è.
e mi sembra dantescamente di volare senz'ali
oppure d'aver fatto il portoghese su un aereo immaginario
avendo scroccato un biglietto invisibile sul motore della fantasia.
e' una mattina come le altre...o no?
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

hai scritto belle parole mentre dipingevi un quadro marinella

il 22/03/2015 alle 10:52

Penso proprio di no, amico mio! L'intensità esposta nel descriverla mi suggerisce che ogni giornata da te trascorsa sia da incorniciare nel tuo personalissimo ed interessantissimo album vitale! Sir Morris

il 22/03/2015 alle 14:13