Pubblicata il 09/02/2001
Il sonno eterno
Di gente comune
Che corre confusa
Alienata dal distacco
Che segue la moltitudine,
Confonde una lacrima
Scendere da quel viso
Aspro
Cui si confonde
E si perde.
Con l'annuvolarsi
E la pioggia battente in arrivo
Li coglie impreparati,
Bagnando loro
Il viso
Di tutt'altro
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Mi piacciono molto le tue poesie...

il 21/08/2007 alle 23:16