Pubblicata il 02/02/2015
signore, sono una piccola candela
accesa dal Tuo soffio d’Amore:
fa’ che io sia sempre luce
per chi è nelle tenebre,
fa’ che il vento delle cose del mondo
non si abbatta mai sulla mia piccola fiammella.

signore, ch’io viva
per poterti dare gloria,
per essere la Tua messaggera di luce.

fa’, che io non mi risparmi mai,
quando mi si chiede di donare
nel Tuo nome,
per essere una voce che canti la Tua lode;
un segnale di luce per chi è lontano
dal Tuo regno santo.

donami la capacità di evangelizzare
i fratelli che Ti ignorano,
che ignorano la dolcezza del Tuo Amore,
la stessa Tua capacità di attendere
che anche l’ultimo agnello smarrito
torni all’ovile, che anche l’ultimo uomo
dell’ultima terra abitata
possa conoscere la dolcezza
del Tuo nome santo.

che tutti gli invitati alle nozze
non disertino il banchetto,
dove Tu, Signore, Ti fai pane, vino,
carne e sangue
in virtù del Tuo Amore senza Tramonto.

* 2 febbraio 1991
giorno della Candelora
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (2 voti)

Bellissima preghiera di esortazione, Annysea! Sir Morris

il 02/02/2015 alle 11:01

quanta spiritualita' dolce come una lode marinella

il 05/02/2015 alle 11:58

Anche una piccola candela aiuta a far luce nell'oscurita' ,te lo garantisce l'elettricista e cioe' io ,un affettuoso saluto

il 12/02/2015 alle 18:46

Ciao Paolo, grazie della tua simpatia!

il 12/02/2015 alle 19:27