Pubblicata il 12/01/2015
Voli di tesorieri
svuotate mangiatoie
letti disfatti
cuori sempre in gola
torte di sangue umano
teste schiacciate
e schizzi di cervello
serpenti appesi ai rami
di alberi scorticati
e forre inaridite
da lave disseccate
fulmini e boati
mastini inferociti
concerti di latrati
su corpi dilaniati
ed al risveglio pace
silenzio assoluto
un ticchettio singhiozzato
di cuore maltrattato
rumore assai stonato.
angeli affranti e dolenti
tenuti stretti nelle mie mani
sposati nel dolore
finalmente
eternamente.

ciaoericamioamore23dicembrediottoannifa
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (4 voti)

Un vero incubo dal quale destarsi! Sir Morris

il 12/01/2015 alle 11:03