Pubblicata il 13/12/2002
Tu, che sei grande a dispetto dei grandi,
e sei te stesso a dispetto del mondo,
oppure sei te stessa, uomo o donna
più non so dire, ora che ti urla il vento

e vai, della bellezza bello limpida
quanto velata di ironia di allegri
versi di illustre poesia dialettale
e tristi, e triste, sei, grande tra i grandi.

Tu vai, ti vedo, ora che vinci il vento
e non ti vedo più, se uomo o donna.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)