Pubblicata il 22/09/2001
Con fatica
passo dopo passo
centimetro dopo centimetro
ti sfido.
ogni goccia di sudore
alimenta la tua natura.
Sorpassata la vetta
mi allontano dalle origini
e con un grido
oltrepasso le vallate
ogni nota sfiora
le cortecce, l’erba
il manto di un fiume
lo sguardo si disperde
lungo il pendio
tra rocce e sassi
il grido irrompe
nella serenità della valle
ma nulla può
contro la tua forza!
ora mi stendo
e mi lascio cullare
dalla voce del tuo essere.
mi sento un uomo
un vero uomo
negli occhi si creano
strane immagini
sature di colore
immergo il pensiero
nella pozza di vita
tra i due monti
il mio corpo inibendosi
sogna eterne passioni.

  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)