Pubblicata il 18/10/2014
Vedere il mondo da una foglia
attraversare quietamente quella soglia
per osservare il cielo lontano
più piccoli di un dito della mano.

camminare sul tappeto erboso
che parrà un ampio mare frondoso
conoscere formiche e cavallette
e tutte le loro parenti più strette.

bere da una goccia di rugiada,
avanzare una lunga spina come spada,
un filo di ragnatela per scalare le piante
che ogni metro è ancora più distante.

una pozzanghera è un lago assolato
che da ampie onde è solcato
e presenta una vita prorompente
sconosciuta da gran parte della gente.

ci sono misteri infiniti e strade misteriose
celate nelle rive di semplici pozze fangose
ci sono verità e profondità
nella più piccola delle realtà.

ma siamo troppo grandi e perduti
per dare peso a istanti così minuti
per vedere dagli occhi di una farfalla
troppo presi da battaglie con la palla.

per comprendere le evoluzioni di un'ape
per accendere candele nelle rape
per scrutare il lavorio di una formica
o di una tribù depositaria di una arte antica.

per guardare le stelle nel cielo
per salutare l'orizzonte di tempesta foriero
e sentire nel proprio cuore
l'appressarsi di un nuovo colore.

troppo stanchi davvero
per formulare il giusto pensiero
per chiudere gli occhi e vedere col cuore
senza veli, paure, odi, ma solo amore.
  • Attualmente 3.16667/5 meriti.
3,2/5 meriti (6 voti)

Rime sensate attraversano i concetti con rispetto! Questo è scrivere!! Sir Morris

il 18/10/2014 alle 17:24

grazie! :-D

il 18/10/2014 alle 17:57

davvero bella cara...profondamente concorde con le tue parole...sai più che stanchi di pensari la gente proprio non ricorda più come si fa...ma sono mie congetture..un vedere che si può definire sentire...ti abbraccio, andrea

il 18/10/2014 alle 19:33

Bellissima. Hai ragione, le piccole cose possono valere tanto. Nulla è insignificante. Brava Brava ^^ Ioria

il 18/10/2014 alle 19:39

gaudenzioI si hai perfettamente ragione/ioria82 hai ragione nulla è insignificante Grazie a entrambi

il 18/10/2014 alle 21:04