Pubblicata il 21/09/2001
Amo il mio Bambino,
disperatamente, lo amo.

Nel suo sguardo innocente mi perdo,
nella sua voce esitante mi inebrio,
nelle sue ansie, sogni e speranze
vorrei essere per lui la spada onnipotente.

Amo il mio Bambino,
eternamente lo amerò.

I suoi capelli dorati nel sole,
il calore della sua mano nella mia,
le sue labbra che mi sussurrano:
- ti voglio bene -,
sono le gemme che in questo Universo
uniche stelle risplendono.

Amo il mio Bambino,
profondamente lo amo.

Temo il futuro che me lo ruberà,
poco o tanto il grande Ladro mi colpirà,
ma ora, ora che tu sei qui,
ora tu sei veramente e solamente mio!

Amo il mio Bambino,
disperatamente, lo amo!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Grazie Alessandro per avermela indicata. Esprime una forte e delicatissima passione. Vi ho trovato lo stesso termine che ho usato per rispondere oggi - mi pare al tuo commento - sulla mia: GEMME. E' molto appagante riconoscersi, anche terminologicamente, in un sentire comune.
Un caro saluto.
Max

il 14/06/2002 alle 11:00

Sono contento che l'abbia letta, è più appagante quando le cose vengono recpite con la stessa sintonia perchè fanno parte di un vissuto autentico.
Ciao, Max
Axel

il 14/06/2002 alle 13:21

sono passati 15 anni e il tuo bambino sarà cresciuto e cambiato come è cambiato il tuo stile. tutto si evolve!!

il 10/06/2016 alle 13:22

verissimo... ma chissà perché, l'istinto protettivo non viene mai meno... Grazie del passaggio! Ax

il 10/06/2016 alle 15:32