Pubblicata il 22/07/2014


I bimbi di Gaza sono angeli:
chi spezzò le loro ali?
Avevano ali piccole e forti
e volavano a bassa quota sul mondo,
bastava poco per renderli felici .
Chi rubò la loro pace ?

I bimbi di Serbia sono innocenti:
chi infangò di sangue le loro ali ?

Avevano occhi grandi e neri
e un sogno custodito
tra le pagine di un libro di racconti.
Chi negò loro la fantasia ?

I bimbi del Brasile sono forti:
chi seminò le lacrime sui loro volti ?
Avevano grandi sorrisi
su bocche sdentate di povertà.
Chi rubò loro la gioia ?

I bimbi d’Albania sono buoni:
chi barattò la loro vita
in cambio di un passaporto verso l’ignoto?
Avevano tra le mani la speranza,
di una vita senza dittatura,
che si infranse lungo le scogliere.

Chi ha rubato il loro pane ?
Rispondetemi, voi che siete assisi
sui capisaldi del potere.

Chi assolverà le vostre colpe ?
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)

Sulla terra l'ipocrisia salva questi pezzi di dementi ,ma un giorno davanti al grande cancello i dementi non ci saranno e tutti i bimbi per primi ,saranno vendicati perche' nessuno muore inutilmente specie se bambini , siamo arrivati al punto critico e speriamo che tutto evolva come la storia vuole che si evolva ,ma la Geopolitica e' una gran brutta bestia ,piciuta' per la sensibilita' mostrata dallo scritto ,io ti ripondo da comune mortale. un salutone

il 22/07/2014 alle 16:59

Non c'e' bisogno di guardare lontano per scorgere, ali di bimbi spezzate, basta accendere il televisore o leggere ogni girono i quotidiani, sulla pelle dei bambini s'accanisce tutto il putridume di cui l'uomo è capace, nessun alibi, nessuna scusa nessuno è scagionato, è questo il nostro peccato originale. Sergio

il 23/07/2014 alle 06:22

Oltre il punto interrogativo le nere porte dell'abisso... Piaciuta. Stolcius

il 25/07/2014 alle 19:04