Pubblicata il 20/07/2014
per poter bere calici di quella luce
e nuova energia
mi smuovesse dentro,
per essere fuoco
di quel roveto ardente
da trasfondere
nelle mie vene aduste,
verrei peregrinante dietro i tuoi passi
per consumare insieme
il pane dei colori.
mele croccanti al morso
luce che non scolora,
ali impalpabili di leggiadri voli,
tutto quel magma di luce amaranto
trasmuta la visione della Vita
e quel percorso opaco del cammino
da oggi in poi per me sarà un incanto.

* Omaggio poetico per un'Opera dell'Artista Lucia La Sorsa
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

http://annysea.wordpress.com/2014/07/20/tempesta-di-luce-omaggio-poetico/

il 21/07/2014 alle 13:11

meraviglia luminosa, ben ispirata direi...mi piace anche l'uso del lessico sublime e quasi a contornare qualcosa di sacro che sfugge e che c'è, l'arte...stupenda, ti abbraccio cara anna, andrea^^

il 21/07/2014 alle 19:41

scrivere commenti poetici alle opere d'arte è la mia nuova sfida.. grazie amici miei... lette senza aver visto l'opera, può non dire assolutamente niente... Grazie Fabio, Grazie Andrea!

il 21/07/2014 alle 21:10