Pubblicata il 10/05/2014
L'assenza imprime
fiori di neve
ai vetri di finestre chiuse,
alla notte che trabocca di stelle
di silenzi, muti,
risveglia ombre assopite
dagli angoli di stanze,
di voci infantili, vuote,
scrolla abbracci
da spalle di piume azzurre,
per l'infanzia lontana,
rade.

appassiscono le more,
sui rovi dei boschi,
orfane di dita,
di marmellate,dolci.

a mia madre
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (12 voti)

Bellissima e dolcissima dedica in incantevole lessico. Ciao Lilly, un caro saluto...

il 10/05/2014 alle 12:59

eccelso ricordo alla miglior mamma ,perche' ognuno ne ha una , felice domenica

il 10/05/2014 alle 15:01

bellissimi versi che incantano chi legge...me per prima!

il 10/05/2014 alle 15:09

Ciao Moma, la chiusa è meravigliosa! Le more orfane di dita... Compolimenti! Ciao Sira

il 10/05/2014 alle 21:43

Momaaaa, ma che meraviglia hai scritto!!!! Ho adorato ogni verso. Grazie,patty

il 12/05/2014 alle 08:38

Lilli, le tue poesie son sempre più delicate ed armoniose. L'assenza fa vedere cose che altrimenti non si vedono. Un bel dono hai per trovare simili parole... Complimenti, apprezzata tanto Fabio

il 12/05/2014 alle 09:12

l'essenza dell'assenza questa tua cara lilli....mi è piciuta, intensa, indagatrice di quell'emozione, sensazione che spesso proviamo, alle volte creiamo...tramite immagini uniche esprimi tutto cara amica mia...complimenti, un abbraccione, andrea

il 12/05/2014 alle 15:25

a tutti un affettuoso abbraccio, se questi miei versi hanno suscitato qualche emozione, aldilà di quello che possono significare per me , vuol dire che sono stata in grado di trasmettere anche ad altri animi sensibili quanto di più profondo, di più vero, di più sentito si nasconde nelle trame dell'anima.Grazie

il 12/05/2014 alle 16:23