Pubblicata il 03/03/2014
le mani delle donne
intrecciano conchiglie di sorprese
e s’appuntano asterischi di luna
sulle crocchie dei capelli arrotolati.

sciolgono silenzi di vetro
al crogiolo sempre acceso delle loro bocche,
intessendo arazzi d’accoglienza.

Le mani delle donne
sanno d’ago e di filo
e cuciono stupori d’aquiloni
da annodare tra le mani dei bambini.

quelle mani hanno ore da sbucciare
nei riflessi dei mattini
e intingono le attese
in anfore sempre piene di speranza.

sigillano pulviscolo di solitudini
in teche di madreperla, che ,
fatate, sanno mutare in sorriso la malcelata pena.
Custodiscono battiti cadenzati come torchi
per spremiture di uvaspina
per propiziare vaghezze di sospiri,

col punto d’erba e festoni
arredano tristezze di solitudini…
e schiudono segreti scrigni di sole
nei giorni di una pioggia inopportuna.

affastellano desideri segreti
tra le pieghe di lenzuola di percalle
che profumano di mirto e di lavanda.

se giovani, quelle mani,
sanno avere levità di ali
e sulle spalle incurvate dei vecchi
si chinano amorose,
per sollevare il duolo di ogni pena.

le mani delle donne spalmano carezze di nutella
su fette d’anima fragrante

chiudono pietose le palpebre dell’ultimo respiro
col tocco lieve delle loro dita
schiudendo tepori di placente.
aprendo varchi ad una nuova vita.
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)

Una delle tue poesie più' belle marinella

il 03/03/2014 alle 15:00

immensa e commovente la chiusa,forse e' un esperienza personale?,un saluto

il 03/03/2014 alle 17:23

il poeta si fa voce di chi non ha voce... grazie per la tua commozione.. è bellissima.

il 03/03/2014 alle 17:45

le "sapienti" mani delle donne!!...bravissima, Annysea, molto gradita

il 03/03/2014 alle 18:14

meraviglia delle meraviglie...tu sai descrivere i prodigi che le donne compiono quotidianamente con le loro povere mani. grazie a nome di tutte le donne, quelle vere!

il 03/03/2014 alle 18:58

Una poesia ben scritta ma che poi (peccato) si perde nella sua stessa trama! Pulendola e tagliandola sarebbe perfetta! Ciao!

il 05/03/2014 alle 01:04

Rosi, grazie per avermi letto e ti chiedo cortesemente di darmi un suggerimento, me la sapresti sforbiciare tu per renderla perfetta? a me non riesce...la poesia è ormai molto datata ed ha riscosso ugualmente pareri favorevoli...non saprei proprio dove Tagliare e sfoltire...gradirei un aiutino. Grazie. A rileggerti.

il 05/03/2014 alle 08:31

Veramente profonda e raffinata. un saluto!

il 05/03/2014 alle 11:30

Grazie, Steppenwolf niente da sforbiciare?

il 05/03/2014 alle 11:43

è stato un piacere ritrovare questo tuo bel testo che avevo già lette, ma che non perde mai la sua essenza, auguri caar anna, brava, andrea^^

il 08/03/2014 alle 16:21