il bidello e lo spinello

il bidello e lo spinello
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 29 di Novembre del 2002

particolare ma bella ester

il 29/11/2002 alle 10:13

Caro moki, non te la prendere, ognuno di noi è destinato a fare i conti con la maleducazione e gli sfoghi degli altri...a volte scordiamo che gli altri siamo anche noi!!
Un saluto
Pr.

il 29/11/2002 alle 10:53

Ironicamente severa.
Molto bella, comunque, per la "denuncia" che viene proposta.
Apprezzo moltissimo questo scrivere, presentarsi, porre la domanda del proprio quotidiano.

il 29/11/2002 alle 22:04
Cari amici che leggete queste poche righe, mi presento se non mi conoscete già.
Io sono Armando Moreschi e attualmente lavoro come operaio addetto alle pulizie al liceo scientifico statale “Democrito” di Casalpalocco.Roma.
Già dal 1997 ero impiegato qui come collaboratore scolastico nei lavori di pubblica utilità.
In questi anni perciò sono stato a contatto con alunni, professori e con tutto il personale del liceo.
Ma facciamo un passo indietro: anch’io sono stato ragazzo e a circa diciotto anni lavoravo in un avviato studio di ingegneria romano ricoprendo il compito di ”disegnatore- coloritore” di elaborati di progetto.
Nel 1993 però sono stato licenziato per “ esubero “.
Di qui il titolo di questo libricino “ La mia carriera è cessata “.
Giacché dà senz’altro più soddisfazione lavorare colorando che pulire gli sfoghi e la maleducazione di chi frequenta le aule e i bagni del liceo.
Le poesiole che leggerete sono quindi l’opera di “Lello il bidello” che con sprazzi di amore-odio pulisce e distribuisce buonumore come può, con fare alquanto burbero, da circa cinque anni.
Nel Luglio 2001 poi la “ ROMA MULTISERVIZI “ assumerà a part-time tutti i lavoratori socialmente utili romani impiegandoli presso le stesse strutture ma solo come pulitori.
A questo punto, cari lettori, converrete anche voi che mancando così pure quel po’ di frequenza con i giovani, la mia carriera è definitivamente cessata.


Il bidello e lo spinello

Se una canna tu vuoi fare
Cerca qui di non sporcare
Se ritagli il cartoncino
Per un filtro sopraffino
Butta il resto nel cestino
La cartina nel rollare
Non a terra far cascare
Come pure attento stai
Alla roba ed al tabacco
se ne cade un po’ per terra
si scatenerà una guerra!
Alla fine arriva Lello
Per pulire! Fa il bidello!
Tu sei stato a fa’ un “viaggio”
E a lui tocca a fa’ er lavaggio.

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)