Pubblicata il 23/12/2013
Datemi qualcosa da fare,
che so,
pulire le casse da morto,
derattizzare cantine,
fare ad ore
il cartellone stradale...
giusto per tenermi allenato,
come un pugile in attesa
dell'incontro mondiale,
così
quando
arriverà
il lavoro,
vero,
io
sarò
pronto...
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

rammaricato leggo ,ma deduco ottimo e giusto sfogo ,un sereno Natale e che il Natale sia per te sereno e ti porti anche un lavoro

il 23/12/2013 alle 21:20

Ti auguro di crearti un tuo lavoro e di sfondare!

il 23/12/2013 alle 23:58

non ci sono parole,è un dramma ma non bisogna abbattersi e non darsi colpe,perchè se una colpa esiste è quella di non essere come tanti parassiti raccomandati assenteisti statali che a sera decidono di andare al mare invece che al lavoro,ecco andrebbero licenziati e dare il posto a chi serio ha bisogno di lavorare,...

il 24/12/2013 alle 03:13

OGGI (aforismi) Oggi gli operai si sentono più tutelati da confindustria e non dai sindacati e non è lontano il giorno in cui sciopereranno contro di essi Oggi i poveri non possono dire di fare una vita da cani visto che questi mangiano bistecche e dimorano in ville con riscaldamento e aria condizionata Oggi il colesterolo ce l’hanno i poveri che mangiano schifezze mentre i ricchi fanno cure dimagranti Basterebbe la metà del guadagno di chi paghiamo per farci dire che le cose vanno male per farle andare bene I politici per essere eletti devono sottostare al ricatto degli elettori e delinquere per loro e allora ne approfittano e lo fanno anche per se stessi Se non paventasse il diavolo la chiesa fallirebbe come una fabbrica di impermeabili nel deserto Asini e cornuti al presepe vivente ci sono sempre tra la folla anche se non si vedono Il parlamento non funziona, è ovvio lo dice la parola stessa si parla e basta Più commissioni e enti di controlli si creano e più i reati dilazionati sfumano ------------------------------------ Da:Poesie Cialtrone www.santhers.com

il 24/12/2013 alle 03:17

Rabbia ben contenuta e sublimata. La poesia è anche filtraggio. Questo per la poesia. Il vivere/sopravvivere quotidiano è un'altra cosa, merita altri sfoghi. Piaciuta.

il 24/12/2013 alle 11:03