Pubblicata il 17/12/2013
Tu, cuore ribelle,

che non dormi la notte

per parlar con le stelle,

e muti messaggi

invii alla luna

perché la mente

non renda insicura.

ti sei perso

in un mondo oscuro

privo di sogni

senza futuro

e vacilli come ubriaco,

restando in piedi

soltanto per caso.

sei come la foglia

che ieri sul ramo

giocava con voglia,

oggi il vento

la porta lontano

un istante nell'aria

e poi....

nel pantano;

cosi tu cuore ribelle,

ad istanti sereni

passi ore ed ore

ad inghiottire veleni!
  • Attualmente 2.83333/5 meriti.
2,8/5 meriti (6 voti)

piaciuta :-)

il 17/12/2013 alle 10:08

Bella ! Complimenti per la sinuosità nell'esprimerti!

il 17/12/2013 alle 12:49

le notti le preparano i giorni, ..poi diventa tutto un circolo vizioso, la stanchezza delle notti senza riposo alimenta i veleni del giorno e li accresce. e questi rendono impossibile dormire. bisognerebbe spezzare il circolo........eh! facile a dirsi, lo so......... bella, piaciuta molto. baci eos

il 17/12/2013 alle 15:14

piaciuta ,un saluto

il 17/12/2013 alle 16:16

Il realistico commento di Eos ha centrato in pieno il problema dell' insonnia...... un grazie a coloro che leggono e commentano i miei i scritti .......Gabriela-

il 17/12/2013 alle 20:29

Ciao Fabio.... mi è cara la tua sensibilità che esterni attraverso graditi commenti .... è per me un periodo " no" e manca la volontà per dire BASTA !!!!! Amichevole abbraccio Gabriela.

il 18/12/2013 alle 08:58