Pubblicata il 28/11/2013
vi sono luoghi
dove regnano incontrastati
i Silenzi
e le antiche dimore degli uomini
si adornano di ghirlande il volto pietroso.
invano tende l’agguato
il graffio della notte.
sorgono mille lucciole argentate
come per magia
e si appuntano sui rami degli abeti
ad occhieggiare.
una porziuncola di gioia
freme come colomba
di spiccare il volo
nei vicoli assonnati.
un anelito azzurro pervade
questo biancore di nuvole,
questa purezza che aspira
di giungere alle guglie dei campanili,
percorrendo l’intrico dei vicoli
affamati di luce,
in una notte piena di bagliori
che irradia intorno a sé
il Dio bambino!
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)

Una appropriata descrizione del soggetto in questione! Brava!

il 28/11/2013 alle 21:16

Assisi è così! Con le tue parole l'hai impreziosita.Baci,patty

il 29/11/2013 alle 08:46

verissimo, cara annysea, anche io ho respirato quella pace.Bellissima poesia.

il 29/11/2013 alle 16:46

Vi suggerisco di visionare il video, Grazie a quanti lo faranno. http://youtu.be/wuxVI2KiyMY

il 29/11/2013 alle 16:53

Deve essere bella, non ci sono mai stata. Ottima descrizione

il 03/12/2013 alle 12:38

Assisi...una atmosfera particolare-.

il 04/01/2014 alle 14:49