Pubblicata il 19/09/2013
si che bel mattino
ha proprio l'oro in bocca
ma tante' cio' tanta fame

pensierosa osservo il piatto
e si pieno di bonta'
ma non mi basta mai

era colmo colmo
ora luccica come il sole
con il dito lucidato

son sempre a pensarmi brutta
e cio' fame sempre fame
un pollo desidero mangiare

che giornata che meraviglia
sento il vento che mi avvinghia
e si porta via anche il mio venticello

sta vita sembra un carnevale
che si ripete tale e quale
come una spirale di dolore

alla fine ecco mostri strani molto
frutto sol di tanto ingozzo

( 6 Settembre , esposta a Parma statua di bottero,la quale ha ispirato questa mia.
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)

Brava

il 20/09/2013 alle 00:29