Pubblicata il 09/08/2013
Dal castello di carte calano lenti i corvi
e volano sulle illusioni della gente
sguardi spenti non hanno più lacrime
salomè ha finito di danzare e la testa promessa
rotola ancora sulla coscienza dei posteri
qualcuno in altri lidi ha cercato l’uomo
mentre avidi rabdomanti cercano l’acqua
che poi benedetta continua l’inganno
degli antichi sciamani fin dall’alba della vita
dio scolpito sulle nubi sovrastando la battaglia grida
che nel suo segno si vincerà ma insoddisfatto
continuerà con Torquemada a cercare proseliti
un soldato ferma i passanti distratti
e dice loro di aver visto cumuli di compagni morti
a Caporetto e negli occhi immobili
leggi l’orrore e quelli spaventati fuggono
ferma nel tempo una maschera nazista
nell’ orrida caverna spara sui corpi sussultanti
e ne ferma l’agonia e ride sguaiatamente perché
gli ultimi ricorderanno finché avranno memoria
il calendario sfoglia veloce le pagine del tempo
si ferma stanco nella foresta cambogiana
dove Kurtz con negli occhi un altro orrore
suggerisce l’apoteosi dalle pagine del diario…..

lenti i corvi volano sulle illusioni della gente
la bambola non balla più nel castello di carte
i sogni sono schegge di vetro e trafiggono gli occhi
la ghigliottina è ferma e sta aspettando
ansiosa l’ultimo dei Cavalieri dell’ Apocalisse…….

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

un ringraziamento ad Andrea per le “Sottili Evasioni Visive”
che mi ha indotto uno stato emozionale sul quale ho
disteso questi miei poveri versi….
  • Attualmente 4.55556/5 meriti.
4,6/5 meriti (9 voti)

Molto belli questi versi.. anche nella loro negativa speranza! Affascinanti i corvi che calano lentamente.. ma io ho un ruolo ed un compito dettato dalla mia innata indole.. poiché i 4 cavalieri dell'apocalisse son comunque del mio stesso avviso: amano sfidare chiunque si opponga!

il 09/08/2013 alle 19:45
Jul

I quattro cavalieri dell'apocalisse son pronti a candidarsi per la prossima legislatura...

il 09/08/2013 alle 19:59

caro Rom questa e' come una sottile spada che sfettuccia mettendo insieme passato e futuro leggendola al mio modo , difficilmente 1 4 cavalieri rimarranno soli perche' essi non sono immortali ma molto di piu .goduta fino all'ultima lettera come sempre amo la particolarita' delle tue poesie(non mi devo arruffianare) un salutone

il 09/08/2013 alle 21:23

Bravo e gentile nel far cenno a chi ti ha BEN ispirato!. Ciao. Antonella

il 09/08/2013 alle 22:33

Arcanamente intrigante e originale. Spero che il "mal d'Andrea" sia contagioso! Stolcius Von Stolcenberg

il 10/08/2013 alle 19:30

Emozionante nel contenuto, impeccabile nello stile! Direi,un' ispirazione all' ennesima potenza. Già dal titolo si parte per un percorso meraviglioso. Un grandissimo abbraccio che cinge d'affetto e di stima sia te che Andrea; patty

il 11/08/2013 alle 00:29

Un testo davvero ispirato mio caro rom....tutti i riferimenti storico/letterari sono mirati e così ben trattati che il testo ne risulta maggiormente elevato...se io rubassi dei versi, ne ruberei forse troppi.....tralascio i corvi perchè mi pare ovvia la risposta......"il dio scolpito sulle nubi"....Salomè la sua danza e la testa mozzata del Battista, riferimenti delle potenze di eros e thanatos di cui si fanno esplicazione i versi del delirio guerrafondaio dell'uomo, sino al "The Horror, the Horror" gridato da Kurtz(tra l'altro l'hai ripreso dal libro o dal film? comunque sia il messaggio è il medesimo e la forza intrinseca è la medesima).....la tua ghigliottina(che mi ricorda tanto la potenza di Atropo) sempre attende e sorveglia dall'alto, l'unica "dea" rimasta a questo manipolo ingente di sconfitti, che è l'umanità....i cavalieri sono un altro dei mie passaggi preferiti....sono onorato dell'ispirazione che i miei poveri versi ti hanno infuso, un autore, un amico, non può sperare di più, nemmeno se lo immagina...però, già le tempeste mi rapiscono le ballerine, se poi tu mi prendi anche la bambola, non mi restano più danzatrici poetiche, scherzando ti saluto....complimentandomi ti ringrazio....un caro abbraccio, andrea. p.s. x approfondimenti eventuali, se vorrai, mp....ti abbraccio... p.p.s: saluto e ringrazio gli altri qui giunti ha leggere le bellezze di rom....

il 11/08/2013 alle 02:36

Senza dubbio!

il 11/08/2013 alle 12:11

.....un caro saluto agli amici che, abusando del loro tempo, ne hanno perso per leggere queste mie righe, donandomi emozioni che vanno a riempire la bisaccia che mi accompagna lungo il sentiero di questo sito dalla quale traggo le risposte alle domande che rimangono sterili quando, presuntuoso, vado ad interrogare le stelle, vaghe, come quelle dell' Orsa.............; un abbraccio, rom.

il 11/08/2013 alle 17:43

Mi volsi per nascondere gli occhi e domandai: non credo siano poveri versi. Saluti

il 11/08/2013 alle 17:45

L'importante è riempire la bisaccia! Ciao Romeo!

il 11/08/2013 alle 18:14

Chiedo venia, mi erano sfuggiti questi tuoi epici versi. Una cavalcata stroico emozionale quella a cui ci induci elencando ed evocando strazi ed orrori del'uomo sull'uomo, il riferimento poi al colonnello di francis ford mi ha rapito. Sono verso questi a cui è necessario abbandonarvisi, avendo fiducia cieca che quale che sia il ldo sp

il 23/01/2014 alle 14:04

..su quale il loro approdo, perchè la mano, la penna, precisa e sapiente del nocchiero ci condurra in quegli anfratti del dire, che di certo non deluderanno. Complimenti, sergio

il 24/01/2014 alle 13:39

forse un giorno anch'io scriverò come te! bravo

il 19/05/2014 alle 21:12

bravo, mi hai emozionato, la poesia scorre musicalmente e ti mando il mio ringraziamento per avermela lasciata leggere. scrivi ancora.

il 10/10/2014 alle 01:06