Pubblicata il 24/05/2013
La consapevole ingenuità appartiene ad entrambi
che tristezza percepir il disagio in cortesi scambi

l'insostenibile leggerezza dell'essere nel divagare
l'amara consuetudine dell'evidenza di travisare

eppur si vive in codesta reale circostanza vana
come voler nascondere la verità in una sottana

tutto dipende dalla propria cultura e coscienza
poi ci si chiede cosa ha provocato tale insolenza
  • Attualmente 2.5/5 meriti.
2,5/5 meriti (6 voti)

qui e' come se stassi vedendo uno scorcio di vita reale ,in ogni riga scorgo verita' ,piaciuta un ciao piu' lungooooooooooooooooo

il 24/05/2013 alle 17:13

Non potete capire cosa prova la mia mente di fronte a cotanta perspicacia..messere Paolocci!

il 24/05/2013 alle 19:49

Non potete capire cosa prova la mia mente di fronte a cotanta perspicacia..messere Paolocci!

il 24/05/2013 alle 19:49

Non posso far altro che complimentarmi con te. Buona notte,patty

il 24/05/2013 alle 22:35

Ed io non posso far altro che gioire della vostra viva partecipazione, lady Patty!

il 25/05/2013 alle 14:57

Sir, i tuoi versi fanno riflettere ancor più del travisar che del dire, quando le certezze presunte restano incertezze. Ma è così... Letta con interesse. E divertito del tuo verbo gaudente.

il 25/05/2013 alle 16:13

Gentile Sir i suoi versi sono un incanto. Complimenti per la rima. Felice domenica.

il 25/05/2013 alle 16:17

Messere DecioMassimo II, vi ringrazio per le gentili e significative parole! I miei sinceri rispetti! Lady Lorella, felice domenica anche a voi e buona novella!

il 25/05/2013 alle 16:24

Interessanti versi

il 16/03/2016 alle 22:58

Grazie

il 17/03/2016 alle 21:58