Pubblicata il 11/05/2013
incapace di cogliere fiori
e ornarsi i capelli
inetta
ad attingere miele
dall’arnia segreta
e mangiarlo sul pane raffermo
furiosa
come vento
che non trova la via
impotente
come l’acqua
nella vasca otturata
questa vita
scordata al banco dei pegni
in chissà quale giorno
è la sola che ho
  • Attualmente 4.81818/5 meriti.
4,8/5 meriti (11 voti)

Come sempre sei dispensatrice di emozioni ed immagini trascinanti. Quella vasca otturata... quella vita consegnata al banco dei pegni... Intuizioni vincenti in un contesto solo apparentemente triste e disilluso. La tua forza espressiva ed emozionale ti salveranno, ti hanno già salvata! Cara eos sei bravissima! Un bacio,patty

il 11/05/2013 alle 07:33

che meraviglia questa metafora della vita,l'unica che abbiamo e sulla quale dobbiamo cercare di vincere.marinella

il 11/05/2013 alle 10:45
Jul

Molto bella eos, malinconicamente forte. Un caro saluto, J.

il 11/05/2013 alle 12:04

Inetta tu?...incapace?...no, per niente, è solo un momento "no", quando si vede tutto nero e non si ha più fiducia nelle proprie potenzialità e ti senti un niente in una vita scordata al banco dei pegni. Passerà, la tua forza interiore ti tirerà fuori, ogni volta, da momenti come questi e la speranza sarà lì davanti a te luminosa...e non potrai non vederla e sentirla dentro. Brava eos, come sempre, un grande abbraccio!...

il 11/05/2013 alle 15:44

Spero veramente che sia uno sfogo, dato dal brutto tempo, da un attimo di malessere...tu non sei così, ciò che hai scritto, dai testi ai commenti hanno sempre affermato il contrario, io ti abbraccio e ti sono vicino, spero che tutto si risolva cara eos ti meriti il sole anche nella pioggia, andrea.

il 11/05/2013 alle 20:48

malinconica...ma molto toccante...bella davvero...brava Eos ☺

il 11/05/2013 alle 21:15

un'autocritica, rassegnata,di te stessa, usando espressioni a dir poco geniali dal punto di vista poetico perché dicono molto... sono come la punta di un iceberg che sotto nascondono molto di più e sta al lettore comprendere e recepire quel che trasmetti. Il tono pacato e non arrabbiato ti fa onore. Comunque ti colpevolizzi di non essere capace di cogliere fiori ed ornarti i capelli, attingere il miele, l'essere furiosa, trovarsi impotente di fronte a qualche difficoltà... ma... questi non sono difetti... sono reazioni di un essere umano. Non occorre saper ornarsi i capelli (anche se capisco che alludi a qualcosa di più importante). Forse in questa tua vita, la sola che hai, perché ognuno deve essere genuinamente se stesso, non hai trovato l'apprezzamento dovuto. Non l'hai scordata al banco dei pegni, non tu.

il 11/05/2013 alle 21:37

molto è già stato detto su qsto tuo testo, per quanto mi riguarda, magnifico! bravabravabrava!!! a presto francesca :)

il 11/05/2013 alle 21:49

eh cara Atena, la vita a volte mi sembra proprio come come un'acqua che non riesce a defluire verso il mare, sua meta naturale ...c'è sempre un ostacolo a frenare lo slancio verso la sua piena realizzazione....e si resta impantanati sognando un mare che non si raggiunge mai. L'arte, è vero, può essere una salvezza...ed io spero proprio di essere capace di raggiungerla, di averne le capacità cioè, e non lo dico per falsa modestia.... ti ringrazio per le tue parole e a stima che hai di me, pienamente ricambiata. baci eos

il 11/05/2013 alle 22:15

proprio una sintesi molto efficace la tua, India..ti ringrazio di cuore. baci eos

il 11/05/2013 alle 22:17

grazie Jul, mii gratifica molto il tuo apprezzamento. baci eos

il 11/05/2013 alle 22:18

si Helan, hai ragione, lo stato d'animo contribuisce molto a dare in certi momenti una visione non proprio rosea della vita, poi per fortuna si trova sempre un motivo per riconsiderare tutto....magari si stura la vasca e l'acqua finalmente trova sbocco:-) scherzo...ho molto apprezzato il tuo commento e ti ringrazio di vero cuore. con affetto eos

il 11/05/2013 alle 22:24

che caro che sei, Andrea! sì, come dicevo a Helan ci sono particolari stati d'animo in cui ci si sente come "monchi", "impediti", come un vento furioso che soffia dentro senza trovare uscita, almeno a me capita, e tutto questo dà un senso di grande impotenza... ti ringrazio per le care parole. ti abbraccio eos

il 11/05/2013 alle 22:32

grazie Astro,sono davvero contenta del tuo apprezzamento. ti abbraccio eos

il 11/05/2013 alle 22:34

caro Fabio, a volte ho la malaugurata idea di fare bilanci.....malaugurata perchè mi capita sempre nei momenti neri e il risultato non può che essere catastrofico!:-) ti ringrazio dal profondo del cuore per la considerazione che hai di me e per il bel commento. on affetto eos

il 11/05/2013 alle 22:53

grazie di cuore Francesca, sono davvero contenta del tuo apprezzamento. baci eos

il 11/05/2013 alle 22:56

Versi così carichi di emozione non troppo positiva defluiscono dal tuo pensiero con una irruenza così straordinaria da lasciare veramente attoniti. Sia pure gonfiati da trasporto poetico indicano un momento di sconforto che a tratti riappare nella nostra vita e va superato per ridare slancio a quell'onda di magia che crea gli alti e bassi ed esalta poi gli alti. Carissima Eos ti ammiro infinitamente e mi spiace di non avere tempo per seguirti di più. Un grandissimo abbraccio quasi oceanico e forte. Giorgio

il 11/05/2013 alle 23:43

che bel commento Giorgio! ti ringrazio veramente di cuore! non preoccuparti, capisco benissimo la mancanza di tempo.......in quest'ultimo periodo sono letteralmente travolta dai doveri e sto trascurando non solo te, che apprezzo tanto e lo sai, ma anche tutti gli altri bravissimi amici poeti della casa. E me ne dispiace molto. ricambio di cuore l'abbraccio oceanico, carissimo Giorgio. con affetto eos.

il 12/05/2013 alle 19:59

Mi dispiace eos che in questo momento non sono in grado di consolarti poichè sono ad una svolta della vita disastrosa e negativa, su coraggio tesoro, passeranno i giorni no, il sole risplenderà ancora per noi ne sono carta. La tua poesia mi ha fatto riflettere cos'è la vita. Ti voglio bene.Bacio Mary

il 12/05/2013 alle 22:56

si, mary, gioie e dolori si alternano e allora passato questo brutto momento dovrebbe venire la gioia, lo spero tanto per te e per me...........e che sia presto! vedi? basta la vicinanza a consolare un pochino:-) tvb anch'io eos

il 13/05/2013 alle 20:12

Una strana vita: inetta, furiosa, impotente, ma è la sola che ho; un’esistenza che ha il suo fascino, offerta sinteticamente in poesia, liricamente straordinaria.

il 14/05/2013 alle 11:40

grazie Ugo, mi è piaciuto molto il tuo commento. ciao eos

il 14/05/2013 alle 15:51

socio hail potere di tirarmi sempre su di morale! :-) ti ringrazio veramente di cuore. con affetto eos

il 14/05/2013 alle 15:54

Eoskarma non devi pensare che esista solo questa vita fatta a volte di (per corretezza non scrivo) nel tuo piccolo devi essere piu' o meno soddisfatta della tua vita , e io sono convinto che esiste un mondo dove si vive senza le problematiche terrene e dove una parte di noi dicasi anima vivra' in eterno ,noi qui siamo di passaggio nulla ci appartiene e tutto dobbiamo lasciare, vivi la tua vita come vorresti viverla sempre usando il libero arbitrio , e per tirarti su ti dico che non sono un bigotto cattolico,un salutone

il 14/05/2013 alle 18:04

hai perfettamente ragione e condivido quello che dici, quando dico "è la sola vita che ho" mi riferisco a quella terrena prchè poi sono credente ...però a volte vorrei che questo passaggio fosse più semplice ...... ti ringrazio, ho molto apprezzato le tue parole. salutone ricambiato eos

il 14/05/2013 alle 22:48

Versi introspettivi, che non trovano via d'uscita! Spero che troverai di nuovo nuova linfa vitale! Sei una donna forte! Un abbraccio. Dora

il 19/05/2013 alle 13:18

grazie davvero di cuore, Dora! un bell'incoraggiamento, le tue parole. con affetto eos

il 22/05/2013 alle 12:14

Ti auguro tutto il bene del mondo La vita è una sola vivila e pensa alle cose gioiose

il 01/07/2013 alle 13:13

purtroppo sì, elisa......grazie per l'augurio e l'affettuoso e bel commento. baci eos

il 01/07/2013 alle 13:21

ciao eos condivido il profondo commento di zacchete...conoscerti ed amarti viene spontaneo a chi legge nella tua anima......io ti voglio bene Gabriela.

il 29/01/2014 alle 22:38

ciao eos.....sembra quasi che ciò che scrivi tu lo attinga nel mio essere......nelle tue poesie mi ritrovo vivendo in pari modo i tuoi momenti sereni oppure sofferti......sto vivendo un periodo in cui la depressione la fa da padrona e nulla riesce a riportarmi in superfice...non ho più voglia di nulla e nulla riesce a stimolarmi.....passerà ?non lo so ma intanto semplicemente sopravvivo....Un amichevole e forte abbraccio ...Gabriela.

il 30/06/2014 alle 14:08

Riletta a distanza di tempo mi commuove sempre questa tua. Un grido soffocato, un lamento silenzioso. Percepisco dolore... Dovresti andare fiera della tua vita hai enormi pregi, almeno per me, non sono difetti quelli di cui parli, anzi, per me sono pregi ed anche alti. Affetto F.

il 14/03/2019 alle 23:48