Pubblicata il 16/04/2013
C’è solo un lampo viola
dimenticato in fondo agli occhi
un mucchio d’ossa secche:
l’anima è andata in vacanza
il cuore, forse, non è mai esistito.
l’imbuto si stringe
- inesorabile destino -
ma non c’è più dolore
nell’articolazione logora.
un tonfo acuto spacca
timpani sordi
abbaglia occhi ciechi
una luce arancio.
gli odori delle stagioni
non m’appartengono più.
neppure le lacrime
- evaporate per sempre -
riescono a fare festa sulle guance,
non c’è voglia di pianto:
il dolore almeno punge
l’indifferenza uccide.
  • Attualmente 3.85714/5 meriti.
3,9/5 meriti (7 voti)

la chiusura della poesia dice tutto ,brava ciao

il 16/04/2013 alle 16:22

Molto triste e struggente, spero che un raggio di speranza entri nel tuo cuore sensibile. Patty

il 16/04/2013 alle 17:31

Come la capisco ... e come vorrei essere la per regalarle un abbraccio sincero. Non sarà molto ma almeno una briciola di sollievo avrei provato di offrirle ...

il 16/04/2013 alle 18:36

l'indifferenza è ancora un sentimento.. l'apatia.. quella distrugge l'anima.. un abbraccio..

il 17/04/2013 alle 20:45

meglio l'odio forse si puo' mitigare,meglio la cattiveria,si puo' contrastare e parlando migliorare,ma l'indifferenza e 'cio'che fa piu'male,allontana e esclude.marinella

il 17/04/2013 alle 21:23

indifferenza ed apatia...ciò che realmente uccide l'uomo...poesia dolorosa quanto intensa...ciao.

il 29/04/2013 alle 18:53

Ti cito una frase di Eisnsten Chi non riesce a provare amore e stupore è già morto

il 30/04/2013 alle 19:55

L'indifferenza e' l'assenza di sentimenti, il nulla assoluto

il 05/05/2013 alle 14:27

cara,,.quanto ti riconosco in queste struggenti rime...una carezza con affetto

il 05/05/2013 alle 23:28
Igu

Triste, amara, tanto amara... Ma bellissima, piena di un animo grande...

il 06/09/2014 alle 00:26