Pubblicata il 08/03/2013
Rallegrati sposa,
la parete del mondo si dilegua,
fra poco non sarai più sola
nuova cosa sarà il tuo domani
e sacra con lui ogni fusione.
vestirai di doni il tuo pudore
senza tregua vivrai la tua missione.
scolpirà la vita il tuo debutto,
sfoglierai di madre lo splendore.
nuovo frutto sazierà tuo seno,
risuonerà di prole la dimora.
né grandine e pioggia spegneranno
la virginale fonte di calore
che da sempre rigenera e rinnova.
esigenza del cosmo tu,
fata bambina,
tralcio rigoglioso d’ogni vite,
testimone d’un regno
sua regina,
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)

mi richiama una figura biblica questo tuo inno che svela il dispiegarsi della vita.marinella

il 08/03/2013 alle 13:20

mi hai lasciato senza parole dallo splendore di questa poesia ciao

il 08/03/2013 alle 13:43

Versi incantevoli. Complimenti patty

il 08/03/2013 alle 15:52

Mi è piaciuta tutta in particolare "sfoglierai di madre splendore", un desiderio di tutte le donne, fortunata quella che ti sta accanto. Molto apprezzata. Lorella

il 09/03/2013 alle 10:13

Versi votati al puro sentimento ,evidenziandone non solo l'unione, bensi' il tenue candore che ella esprimere debba. Bravo Diego

il 09/03/2013 alle 13:28

Versi bellissimi ....e che la vita durante il suo cammino, mai possa sciupare questo radioso mattino.....

il 16/05/2019 alle 19:15