PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 26/01/2013
Archi lunati a saldare bianche case
in fuga verticale,
gradini consumati dalla vita
dove assorto vive il geranio
profuma il limone. Acqua stellata
batte ritmi,risveglia antichi accordi
di fiabe lontane.
Il vento,con polvere di fiori,
screzia le ombre,striscia sui muri
canta leggende di mare.mentre
fioriscono stelle su un cielo
gonfio d'alito marino,
su l'ultimo lembo di un tramonto
che non sa morire e indugia
a fare d'aria il cuore.

m.c.
  • Attualmente 2.85714/5 meriti.
2,9/5 meriti (7 voti)

Stupenda! Ciao.patty

il 26/01/2013 alle 18:58

grazie e buona domenica Marinella

il 26/01/2013 alle 19:11

E' una poesia splendida dove la descrizione del paesaggio è pennellata come un dipinto con tocchi d'artista. Le luci, i suoni, i profumi si intrecciano in una straordinaria armonia producendo un effetto scenico di impareggiabile splendore. Meravigliosa la poesia e meravigliosa l'arte dell'autrice Giorgio

il 26/01/2013 alle 20:34

una poesia dipinta a mano ma con tanto cuore piaciuta

il 26/01/2013 alle 21:00

Mi hai fatto rivivere dolci momenti vissuti

il 20/04/2013 alle 19:48

E' permesso? Si può commentare - così in ritardo! - una lirica tanto bella, delicata ma fortemente espressiva di stati d'animo certamente contrastanti, come dovevano essere, nel momento della stesura, quelli dell'autrice... Brava Marinella, mi hai sommerso di emozioni che mi hanno riportato assai indietro nel tempo. Giovanni

il 14/06/2013 alle 22:14

sono anni che caccio nel gargano posto bellissimo dove anche un cacciatore incallito come me..non spara per guardare tale panorama.. amo il favonio.... brava

il 19/05/2014 alle 21:22

grazie nino,un saluto marinella

il 19/05/2014 alle 21:24