Pubblicata il 17/12/2012
capisco la pioggia
libera
sovrana
nell'attimo che scrivo
ricordo
mordo
e guardo il cielo

la goccia
intinta
bagnata
offesa perchè
non voleva mai esser toccata

ti chiedo scusa
e il viola
il porpora e il velluto nero
ritornano da me e dal mio letto
un bacio gatto al mio cuore stanco
  • Attualmente 2.9/5 meriti.
2,9/5 meriti (10 voti)

Che bel bacio gatto !!! Miaooo!!!

il 17/12/2012 alle 21:51

Notevole e molto bella la tua poesia....piaciuta.. Ciao, ela

il 18/12/2012 alle 13:26

bella ed interessante ciao andrea

il 10/01/2013 alle 20:59

grazie :-)

il 15/03/2013 alle 18:14

se oggi la pioggia dispettosa bagnava il suo letto , domani un tiepido raggio di sole le prenderà il posto riscaldando insieme al atmosfera anche la sua anima .

il 15/03/2013 alle 18:56

Ironia: Apri l'ombrello.

il 06/05/2013 alle 13:25

mi complimento , per tuoi scritti , tutti stupendi ed emozionanti .

il 24/07/2013 alle 11:54

grazie pupetta :-)

il 24/07/2013 alle 18:45

bella ed emozionante James

il 05/08/2013 alle 08:39

Caro Stefano, questa tua mi era sfuggita... E' meravigliosa, poesia intensa che tocca le corde dell'anima. Complimenti e tutti i sorrisi del mondo.patty

il 05/08/2013 alle 08:50

grazieeeee atena :-)

il 06/08/2013 alle 08:24

l'arte è arte! piaciuta!!!

il 18/04/2016 alle 16:19

grazie gabry! :-)

il 13/05/2016 alle 07:19