Utente eliminato
Pubblicata il 01/11/2012
Gialla sagoma,
vestita di velluto polveroso,
l'asfalto sfiora appena
con le scarpe rappezzate.
Leggero,leggero,
è vento d'un mattino,
è barba ben curata per i baci di nessuno.
Le mani di pietra
gli occhi appesi oltre il cielo,
mi sente, sorride,
io l'affogo nel mio sguardo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

perchè l'affoghi? eppure ne parli bene...forse volevi dire "L'avvolgo" ???
povero vecchio!!

il 01/11/2012 alle 13:28

ah! che meraviglia..

il 01/11/2012 alle 15:09

Bellissima...tocca il cuore...vera poesia! Complimenti! Kiss!

il 01/11/2012 alle 18:47
dck

seconda volta
che mi attiri alla lettura
c'ò qualcosa nel tuo stile che mi piace moltissimo

il 01/11/2012 alle 20:47
dck

Ti ringrazio, e se vuoi, spulcia pure nel mio archivio
Un saluto

Dck

il 01/11/2012 alle 21:29