Pubblicata il 03/10/2012
Non ti ho mai detto
di emozioni
e palpiti del cuore,
di voli d’anima
al suon della tua voce.

Non sai della passione
che mi ha cullata
nelle notti stanche
e, all’alba, la dolcezza
di un bacio tuo all’orecchio.

Non sai, non puoi sapere
del desiderio che mi scoppia dentro,
la voglia di poggiarmi alla tua spalla
chiudere gli occhi
fino al venir del sonno.

Non sai,
quante cose non sai,
non te le ho dette
e forse ho fatto bene!

tornandodalmare30.09.2012
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

sembri rivolgerti al mare e poi al tuo lui o forse il tuo lui è proprio il mare, personificato, umanizzato fino a "vederne" la spalla, la bocca...e forse tante cose non gliele hai dette per evitargli una sofferenza, perchè è bruttissimo far soffrire chi si ama......e penso che tu purtroppo sia stata ferita molto.
mi è piaciuta molto, per come l'hai scritta, per la grande sensibilità e delicatezza dei versi.
mi spiace però l'amarezza che aleggia nelle strofe e si rivela nel punto esclamativo finale.
bacioni
eos

il 03/10/2012 alle 20:24

carinissima, molto particolare in quelle emozioni non raccontate
che vengono svelate nella loro illusione dalla chiusa categorica.
Un abbraccio!
Ax

il 03/10/2012 alle 20:44

Questa volta non mi rivolgo al mare, l'ho scritta sulla via del ritorno ed ero con gli occhi già all'arrivo. Per il resto, come al solito, ci hai azzeccato quasi in pieno e ti ringrazio tantissimo.
Ti abbraccio,
ela

il 04/10/2012 alle 21:31

Grazie di cuore Ax per il tuo graditissimo commento.
Ti abbraccio,
ela

il 04/10/2012 alle 21:32

Quelle cose che tu non gli hai detto con la voce lui le sentiva dal tuo cuore Forse hai fatto bene a non dirgli tutto,altrimenti non avresti avuto la possibilità di dirglielo adesso. il vostro è stato d'avvero un grande amore.Un saluto affettuoso eclisse.

il 05/10/2012 alle 18:46

Bellissima, me la ricordavo bene, è incisa dentro

il 27/04/2019 alle 21:00