Pubblicata il 10/09/2012
Ho provato a strozzare
le corde del dolore
di una intensità riflessa
nel tremore del tuo
nome.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Bella!
Alessia

il 10/09/2012 alle 18:01

Ne orgia ne battiti possono allentare un tale dolore,
il suo nome rimane sempre anche nel tempo.
Forse ti ho dato una sentenza,però in futuro potrà essere gradita.Molto bella la poesia.ciao eclisse

il 10/09/2012 alle 19:58

affogare il dolore con orge e facendo battere il cuore all'impazzata è una reazione non controllata, purtroppo è il segno della debolezza della natura umana..il tempo aiuta..
pochi versi ma molto incisivi..
ninetta

il 10/09/2012 alle 21:16

bella , intensa, un concentrato che parla di una vita.

Maria

il 12/09/2012 alle 19:24

Versi incisivi che racchiudono
l'intensità del dolore.
Gradita!
Dora

il 14/09/2012 alle 12:13

bella :-)

il 12/11/2013 alle 18:05