Utente eliminato
Pubblicata il 02/08/2012
un trapano nelle ossa
ha tralasciato anguille lungo i perimetri.

ti perdevi gli spazi tra i denti
ingombrando i fogli di parole
tinte d'inutili presagi.

le vesti si stropicciavano con la sintonia
del non essere mai state indossate.

in riva a unghie spezzate dal netto
infrangersi di falangi scolpite sui muri,
vivo in ritratto su tela bagnata
come un piccolo neo
di vernice fresca.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Esteticamente intrigante come un quadro astratto.

il 02/08/2012 alle 21:32

tu sublime figlia dell'arte...tra espressionismo e surrealismo le tue parole galleggiano sospese
sul telo nero ove infiniti pittori dipingono le stelle.
Ciao reb
Andre.

il 02/08/2012 alle 22:06

Perché tralasciare le anguille?

il 02/08/2012 alle 23:57

anti-là.....quindi qui.
la seconda e terza strofa rincorrono ricordi, sfuggenti e attorcigliati come anguille...ancora dolci nonostante il dolore...rimpianto per un amore molto passionale.
l'ultima strofa mi fa pensare a una vita immobile come un dipinto, come se tutto fosse rimasto fermo al passato, la rottura come un trauma paralizzante ...poi finalmente piangi e nelle lacrime torni a vivere. Nel pianto, nell'anti-là....ma viva.
non so se ho capito........ma mi piace moltissimo.
baci
eos

il 03/08/2012 alle 02:40
dck

Sì,

il 03/08/2012 alle 09:46

Quanda intensa dolente consapevolezza quel piccolo neo...
Bello..
S.

il 03/08/2012 alle 15:19
dck

chitarra, un pò stasera
spiaggia tra 5 giorni
domani infatti
Lipsia

Dck

il 03/08/2012 alle 17:57
dck

ia
lab
bra mosia

d 3 m

il 03/08/2012 alle 18:18

sempre molto originale, piaciute in particolare le ultime due strofe...
Ciao
Ax

il 04/08/2012 alle 11:06

la sento dolorosa, ma traspare una grande forza interiore..è questa forza che ci permette di affrontare la vita.
bella , cara Rebel
un abbraccio
ninetta

il 04/08/2012 alle 18:51

E' vero, i presagi sono inutili

il 24/08/2012 alle 09:35