Pubblicata il 28/07/2012
Ananda

L’intero mondo dei Nomi e delle Forme emerge
dietro la spinta del Puro Amore,
cioè di ananda;
si conserva per ananda, si trasforma e si distrugge
per un puro atto d’amore compiutezza.

La stessa realizzazione nasce per ananda.
Per amore dell’Amato il mistico trascende il relativo;
per amore della Verità, il Conoscitore trova in sé Sat,
cioè l’esistenza assoluta;
per amore della vita, l’anima incarnata abbandona le forme
morendo a se stessa;
tutto solo per Puro Amore.

La morte è l’effetto di un atto d’amore
verso la Grande Vita omogenea.
Nella misura in cui si tende verso i godimenti
egoistici e materiali,
ananda si oscura e rimane latente;
nella misura in cui ci s’innalza
alla condizione soprasensibile,
sublimando il desiderio sensuale
fonte di ogni conflitto,
ananda emerge imperiosa e beatificante.
In verità la nostra natura è ananda,
la Beatitudine Infinita.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Volentieri. Hai letto la successiva "Vedanta"?

discri

il 28/07/2012 alle 17:57