Utente eliminato
Pubblicata il 14/07/2012
è che quando con le suole scuoto l’asfalto
al sole liquefatto
mi viene da nascondermi
crisalide vorrei attorcigliarmi
su quella balaustra sporgente a bellavista
sul limite dell’anima

non me ne fotte niente se sono
stravagante di pensiero
quando mi guardo intorno per scoprirmi
per scoprire l’essenza
che di questa mi sazio

se non ci fosse quell’indice implacabile
a segnare la via dell’oltre vero
mi darei per disperso
nel labirinto
senza un filo sottile di rientro

la paura di sostare
sul ciglio della vita
più m’appaga
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

mi colpisce molto
la paura di sostare
sul ciglio della vita.
in quei due versi hai detto moltissimo.
è il riassunto di tutto ciò che viene prima.
c.

il 16/07/2012 alle 18:25