PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 10/07/2012
dalla nebbia
le foreste tremano
il ricordo di vite latenti.

la tempesta di voci assenti
è un'armonica solitudine.

come inseguire una folla in strada
senza mai farne parte davvero.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

................MacBeth...........


emozionante.....

rom.

il 10/07/2012 alle 12:22

grazie rom.
un saluto.
c.

il 10/07/2012 alle 12:56

bellissima...
esprime una solitudine vera
tra l'immensità d'una folla occupata a pensare a se stessa.
Ma sono i primi tre versi che mi rapiscono...così prepotentemente evocativi
Ottima, ciao climax
Andrea.

il 10/07/2012 alle 13:42

bellissima e intensa lirica...
anche la trasformazione al transitivo di quel verbo "tremano" crea un vortice di immagini ad esso legato.
La precarietà, l'impermanenza, in questa poesia.
Lowen

il 11/07/2012 alle 00:28

grazie mille andrea!
c.

il 16/07/2012 alle 18:11

grazie lowen, lieta dell'apprezzamento!

il 16/07/2012 alle 18:12

troppo gentile!
grazie fabio

il 16/07/2012 alle 18:13

concordo con tutti i commenti davvero splendida per intensità...che percepisco anche io talvolta...

il 17/07/2012 alle 09:01

grazie!
c.

il 18/07/2012 alle 17:24

What a great blog. I spend days on the web reading blogs, about lots of unique subjects.

il 06/08/2012 alle 08:53