Pubblicata il 04/07/2012
Sospeso me ne sto
sublime e rara ora,
nella pancia mia gli occhi
di molti ricordi impressionati
intoccabile inafferrabile visione
di forza umana. Vite attraversate
da notevoli venti di burrasca
adesso sotto lo scirocco si piegano,
fermare non saprei
questa fuga verso me
investito, da tutto questo,
amo e sono odiato
come l'amor che non fu
ancora dato.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)