Pubblicata il 27/05/2012
vieni
siediti
amore mio
accanto a me
come alla fonte
del bosco
quella volta
che ci baciammo

non mi vedi
sono solo
nei tuoi pensieri
una diafana
foto che sta
in camera da letto

quanto amore
hai sprecato
quanto ne hai dato
quanto è rimasto
nelle tue parole
scritte o dette
al vento
l'altalena
ancora oscilla
ma non c'è lei

solo vene livide
rughe come solchi
capelli che cadono
occhi stanchi
fiato che appanna
lo specchio
dei ricordi

ah dio degli dei
come vorrei
farti provare
a trascinare
questa catena
che si chiama
tempo
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

la tirannia del tempo e tanta nostalgia.
molto bella
ninetta

il 28/05/2012 alle 07:55

Il tempo vola via e lascia indietro la scia di nostalgia.

il 23/05/2013 alle 00:18