PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 28/04/2012
gli echi sbiadiscono i rumori
che il passo vuol dimenticare.

“Sono lacrime di medusa,
le ho raccolte durante l’ultima bassa marea
e ne ho fatto marmellata”.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

un bel puzzle
grazie per le riflessioni che farò
un caro saluto
ninomario

il 28/04/2012 alle 11:15

quelle lacrime di medusa dicono tutto da sole...complimenti

il 28/04/2012 alle 11:34

grazie, è bello pensare che la mia poesia abbia suscitato ricordi...

il 28/04/2012 alle 16:29

la definizione di puzzle mi piace molto..
grazie mille!

il 28/04/2012 alle 16:31

grazie arturo

il 28/04/2012 alle 16:31

grazie acqua, anche per il benvenuto!

il 28/04/2012 alle 16:32

magnifica!

il 29/04/2012 alle 00:02

una sintesi che fulmina! Bella!
Ciao!
Axel

il 29/04/2012 alle 11:20

Gentile climax,
i tuoi versi sono molto forti
e nel contempo sensibili,
sensibili perché lo è
certamente la tua persona...
quella marmellata mettila
nello scaffale per ricordo e per
riderci sopra, un giorno...
la prossima sarà fatta di
stelle...
Sei molro brava...

R.

il 29/04/2012 alle 11:39

troppo gentile!grazie

il 29/04/2012 alle 14:07

grazie axel

il 29/04/2012 alle 14:08

un commento bellissimo.
Ti ringrazio molto.

il 29/04/2012 alle 14:09

Ciao, ti do anch'io il benvenuto .. mi sono piaciuti molto gli echi che sbiadiscono i rumori .. la mia esperienza con la marea però era un'altra cosa ..

atechesei
valentina

il 29/04/2012 alle 19:03

grazie davvero valentina!
io adoro il mare... :-)

il 30/04/2012 alle 08:46

ti assicuro che le lacrime di medusa sono molto urticanti, sconsigliata marmellata
testo molto piacevole
sorriso

il 30/04/2012 alle 23:03

eh eh... forse hai ragione!
grazie lady..

il 02/05/2012 alle 13:00