Pubblicata il 23/04/2012
Nuda e ammagliante sul letto ti distendi
ma subito non vai sottocoperta
prima ristai un po' col tuo culetto
che splendido e stupendo si protende

mi viene in mente un nudo di Guttuso
prepotente nell'immagine pittorica esaltante
così la tua figura sì eclatante
resterà a melodiar sul pentagramma
di un concerto immortal la sinfonia.

(a.d.g.d.S., - 2012)
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)
dck

gajarda!

il 23/04/2012 alle 14:39

all'inizio una viva carnalità e poi i voli pindarici del poeta. molto ma molto bella!

il 23/04/2012 alle 21:29

...Carissimo,
l'uroboro repènte è
da sballo, fantastico...
grazie per l'apprezzamento.

il 23/04/2012 alle 22:06

ciao cant, è bello leggere le tue poesie, sempre particolari. un abbraccio

il 28/12/2012 alle 23:07