Le parole sono uccelli neri

Le parole sono uccelli neri
3,3/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2012

piacevolissima......Gabriela.

il 20/08/2015 alle 19:40
Le parole sono uccelli neri
che scendono dagli alberi e dai monti
sporcano il bianco orizzonte e il cielo
della loro presenza.
Guardandoli da lontano a volte
vi si vedono chiare figure e geometrie
altre volte è un inseguirsi frenetico
dove solo il loro volteggiare
scompone il pensiero.

Antichi auguri cercano
di coglierne il significato
austeri dottori non trovandovi
alcunché
parlano di migrazioni periodiche.
Nessuno sa cosa nasconde quel volo
quella parola lì
buttata non a caso
in quella volta bianca.

Solo l'autore
nocchiero solitario
nel suo mare periglioso
può ricordare la fatica,
la sua mano tremante,
il rileggere incerto,
nell'infliggere il segno
su quel pezzo di carta.

Di notte poi
Quando il cielo è carbone
gli uccelli vorrebbero dormire
ma io stuzzicandoli
li imprigiono nel mio pensiero
e allora scrivendo li lascio andare.
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)