Pubblicata il 13/03/2012
sì d'accordo ti puoi riprendere tutto
quel niente che chiamavi affetto
che tratto male da farti impallidire
(per quello ch'è accaduto t'ho chiesto
di dimenticare che altro vuoi?):
il primo inganno è nascere
il secondo sposare un'idea
il terzo credere a un alleato
peggio a un figlio non mio
eternamente scontento
di me, di me quant'io di lui
che mi lascia tremante
in un'orribile sera fredda
a domandarmi se il tempo
tradisce il suo ingegnere
nello stesso modo,
con lo stesso accento
tropppo giovane.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

.....spero sia un pindarismo onirico, cara rich.
Triste, troppo triste, .....


cantorom.

il 13/03/2012 alle 18:13

grazie ancora una volta, rich.

il 13/03/2012 alle 18:47

è inquietante, tremendamente "nera", ma Vernon ha le risorse per venirne fuori....un abbraccio fino a te

il 13/03/2012 alle 20:01

tre p...ancora più giovane! :-)
amara ma è un altro modo di Vernon di gridare a Jack il suo affetto...altrimenti non ci sarebbe rimasto così male, non gli troverebbe l'attenuante della giovane età....non gli direbbe "riprenditi quel niente che chiamavi affetto", non starebbe a sminuire il sentimento che prova...
se solo Jack potesse capire, se solo fosse meno giovane...e se tutti e due fossero meno divorati dall'orgoglio...
dall'altare alla polvere il passo è stato breve...a questo punto aspetto ansiosa la prossima lettera.
bella anche se dolorosa...ha un modo di parlare Vernon che mi piace da morire!
baci
eos

il 13/03/2012 alle 21:14

nera? santo cielo ha detto Vern, eppure lo sa che gioco al teatro. un saluto internazionale, rich.

il 13/03/2012 alle 23:05

troppppo gentile eos! Vernon parla così da sempre, ti farò poi vedere lui e Jack, promesso. buona settimana, rich.

il 13/03/2012 alle 23:11

è un piccolo teatro, tutto qui. poi passa, rich.

il 13/03/2012 alle 23:28

particolare...rabbia e dubbio, ma in fondo tutto ciò che dice è perchè la ama..
ninetta

il 13/03/2012 alle 23:31

Jack è il ragazzo che Vernon ha adottato, il loro rapporto è tra un quindicenne e un uomo di quasi sessant'anni, che cosa potrebbero vivere che io non so neanche immaginare? accetto suggerimenti, rich.

il 13/03/2012 alle 23:35

Mi sembra di vederti sulla scena a recitare Rich
con un'interpretazione da vera artista,
Vernon ne sarà orgoglioso vero?

Dolce notte stellina.
Marion

il 13/03/2012 alle 23:36

come fai ad immaginarmi dentro non lo so ma è un bel pensiero, conservati bene in primavera, rich.

il 13/03/2012 alle 23:37

ma certo, come interpreto io Vernon solo Richard Burton potrebbe! mio marito non lo sa ancora ma ha sposato Vernon! Notte romantica a Marion, rich.

il 13/03/2012 alle 23:40

Ora capisco meglio...e trovo ciò che hai scritto bellissimo.
Un padre che adotta non è mai troppo istintivo perchè il suo problema, anche a livello inconscio , è quello di dover fare bene , dare il massimo..ma..parliamo di Jach , un quindicenne in piena crisi adolescenziale e ormonale quindi contestazione, desiderio di libertà sfrenata,anche trasgressione..naturalmente è da capire, da ascoltare e con dolcezza accettare, persino sorridere come abbiamo fatto spesso quando i nostri adolescenti uscivano con i pantaloni a metà natica e i ciuffi in gelatina,oppure quando un'orda di scalmanati ti piombava in cucina a far razzia in frigo.Eppure ai nostri tempi non era così.I miei amici mai si sarebbero catapultati in cucina così chiassosi e invadenti.
Vernon deve cercare di aprirsi di più al mondo dei giovani,perchè i tempi cambiano e non dare troppo peso alle parole di jack accettandolo così come si propone e non dubitando mai del suo amore.Questo non vuol dire che tutto deve passare liscio, ma semplicemente intervenire per mettere dei paletti quando esiste un tentativo di andare oltre i confini..

il 14/03/2012 alle 08:54

ehm grazie, io in casa non ho vissuto niente come madre ma sono stata sorella maggiore di molti anni in più rispetto all'ultimo nato e adesso ragiono da zia di tre nipoti di cui uno quasi dell'età di Jack, terrò conto di queste righe nel prossimo episodio ma non so ancora quanto ne terrà comto Vernon, dolci ore da rich.

il 14/03/2012 alle 10:40