Pubblicata il 12/03/2012
Veloci transitano le esperienze
oh dèi perché non fermate un attimo il tempo
vorrei restare tranquillo

qui

in riva al lago dei miei pensieri


nuvole leggere nascondono la profondità dell'universo
non c'è siepe che nasconda i miei pensieri
sono qui ai vostri piedi
oh dèi
voi come prostitute
avete sogni imperscrutabili
e corpo pubblico

pellegrini accendono ceri e offrono doni
ma voi
indifferenti e nauseati
giocate a rimpiattino con atomi di Cesio.

(gg/mm/a).
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

dei interessanti, rich.

il 13/03/2012 alle 10:04

grazie, rich,
anche il tuo....interesse per la mia composizione è da me molto apprezzato, veramente.
Grazie di cuore.

cantorom.

il 13/03/2012 alle 14:26