Pubblicata il 11/03/2012
Non ci sono parole
nè sfondi
su cui colorare case
non camini fumanti
prati intorno.
Cupa è la tristezza
arida la passione.
Finirà
in muti smarrimenti
come quando
trema la terra e purtroppo
sei sola
nella sera che urla
con la mano sul viso
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

di una tristezza infinita, ma bella...

il 11/03/2012 alle 08:54

bella tutta, la chiusa è perfetta nell'esprimere tutto il senso della poesia...
un abbraccio
Ax

il 11/03/2012 alle 09:19

la mano sul viso
per non vedere
il cemento nella terra violentata
che è peggio dei terremoti?

il 11/03/2012 alle 09:40

Mia impressione:


"Non ci sono parole
nè sfondi
su cui colorare case
non camini fumanti
prati intorno.
Cupa è la tristezza
arida la passione":

è un lavoro di parole, ma non hai espresso quello che
ci sta dentro e dietro a queste, hai fermato
quello che provi o che volevi dire.

Nella seconda parte si sente, te.

Ciao

Beck

il 11/03/2012 alle 11:35

Mi arriva Ninetta,
mi arriva la tua poesia,
la tua tristezza,
l'aridità che ci sta attorno.

il 11/03/2012 alle 11:56

Non ci sono parole
per la tua magnificenza!
gemellaggipo sardo-irpino
ninomario

il 11/03/2012 alle 12:06

ci fai o ci sei??

il 11/03/2012 alle 12:29

mi piace questa corrispondenze tra paesaggio che ti circonda e paesaggio interiore...non ripari in caso di terremoti (mancanza di luoghi aperti per non rimanere schiacciati) non ripari interiori(caldi affetti) quando la tristezza dilaga nell'anima, soffocata come ciò che ti circonda.
il tutto racchiuso tra titolo e chiusa che mi fa pensare all'urlo muto di Munch.
bellissima!
baravissima ninetta!
baci
eos

il 11/03/2012 alle 12:34

SI, ho pensato a Munch.
baci
ninetta

il 11/03/2012 alle 14:36

è interessante la tua impressione.Ho fermato ciò che provo..lascio a te...
grazie.
ciao
ninetta

il 11/03/2012 alle 14:40

grazie arturo
ninetta

il 11/03/2012 alle 14:41

è un vero piacere sapere che l'apprezzi.
un abbraccio
ninetta

il 11/03/2012 alle 14:44

grazie carissimo
ninetta

il 11/03/2012 alle 14:45

volevo esprimere il massimo della tristezza.
un abbraccio
ninetta

il 11/03/2012 alle 14:47

Mi hai fatto sentire in colpa come uomo.
Ti auguro urla di gioia.Con affetto Eclisse.

il 11/03/2012 alle 17:29

quale colpa.dai..
grazie per l'augurio
affetto
ninetta

il 11/03/2012 alle 18:45

poeticamente è davvero bella, peccato che tale bellezza scaturisca da sofferenza.
Attendi con cuore aperto, l'alba giunge sempre.
Nella speranza che tutto vada a posto
ti abbraccio
Andrea.

il 12/03/2012 alle 16:14

E' tremenda ..
quando si inizia con non ci sono parole ..
non si può che scendere giu giu profondamente giu .. a cercare il cuore ..
atechesei

il 21/03/2012 alle 07:41

qualcuno dice che in noi ci sono tutte le potenzialità per vivere gioiosamente,io non la penso così..
verranno giorni migliori.
t'abbraccio anch'io caro Andrea.
ninetta

il 21/03/2012 alle 15:02

ciao fabio
ninetta

il 21/03/2012 alle 15:11

capita che sia così in profondità...
un abbraccio
ninetta

il 21/03/2012 alle 15:13