Pubblicata il 17/02/2012
Caro Robleto,
figlio che non ho avuto,
oggi pensami accanto
per farti compagnia,
per dirti che la vita
e tu lo sai,
è tratto da percorrere
di una via
che già sappiamo …
prima o poi finisce,
e quando questo avviene
tutto diventa muto
e non nascondo
che un po’ stupisce.

pertutticaridelmondonms16febbraio2012
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

delicata e tenera, il mistero della morte..è grande.
ninetta

il 17/02/2012 alle 19:01

troppo spesso anche quello della vita
un abbraccio misterioso
ninomario

il 18/02/2012 alle 10:54