Pubblicata il 12/02/2012
Avevo infinite capacità di trsformare
i miei occhi neri in gondole
le mie carezze davano certezze.
Avevi tutte le virtù
volute
austere
mi stupiva quel tuo traghettare
aspra dolcezza
simulando paracarri.
Ero cieca di striduli versi
a palpebre abbassate sul sogno.
Mi tenevo legata
come una congiura
che investe testa e piedi
negando a me stessa
che il cuore oppresso s'agita.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

un introspezione dell'interiore, dove l'autrice cerca delle certezze, di quell'amore che la fa trepidare ma nello stesso tempo lei vuole reprimere per non confessare a se stessa d'amare...
bella poesia, ottime immagini, mi è piaciuta brava...
ciao!

il 12/02/2012 alle 09:26

Credo di capire che è l'ombra del ricordo .. non è rannicchiata perchè ce la mettiamo noi bella aperta davanti .. ma perchè davanti? Come lezione di vita? Ne abbiamo ancora bisogno?
Avevi capacità .. aveva virtù .. ti stupiva .. eri cieca .. ti tenevi legata .. Oggi invece?
Se poesia reltà fa riflettere molto .. ma oggi mi voglio fermare al suono delle parole.
Un po amara e struggente .. in realtà è di più
Un dolce ciao atechesei l'anima mia

il 12/02/2012 alle 09:27

Mi hai riportato a Venezia... e un infausto viaggio
ti ringrazio
e ti abbraccio
ninomario

il 12/02/2012 alle 10:01

Immensa profondità....
L'ombra mai si rannicchia se sa che c'è il sole ad attenderla.
Spesso non vogliamo ammettere una sofferenza temendo che essa possa farci ancora più male, ma invece è il nostro reprimerla che ci porta a un maggior dolore.
Triste eppure l'imperfetto usato mi fa presumere che l'oppressione sia già lontana.
Un abbrccio
Andrea.

il 12/02/2012 alle 10:52

Mirabile, davvero. Hai un uso delle parole scelte davvero appropriato che comunica i tuoi sentimenti.
Bello quel "traghettare" rende molto bene, come anche tutto il resto.. i paracarri, le gondole...
Bravissima, sempre di più
Affetto fabio

il 12/02/2012 alle 11:26

grazie a tutti per i commenti...vero..un momento difficile..
un abbraccio
ninetta

il 12/02/2012 alle 19:16

lo hai reso un momento catartico..bella per la ricercatezza delle immagini che sono straordinarie..bravissima Ninetta.

il 12/02/2012 alle 21:10

Cuore oppresso s'agita ,dice tutto .
RV.

il 13/02/2012 alle 11:08

grande panorama dell'interiore.
mi e piaciuta brava
gianluca

il 15/02/2012 alle 21:15