Pubblicata il 30/10/2011
Una pergola che sale
su verso il cielo e si arrampica
l’occhio mio trascina i miei piedi
pesanti attaccati al suolo
alle paure di una busta paga.
Giorni pieni, ore intense
di umana materia
che non è facile sparigliare
dal suo sparuto sperare.
Goffo gaglioffo offendo
l’atteso imbrunire
di un santo d’autunno
nuvolo eterno.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

la paura di un licenzimento ti fa pensare a qualche santo che questo non accada.spero che ho capito il tuo dire e ti auguro che questo non accade.
un saluto eclisse.

il 31/10/2011 alle 22:54

Ben intesa e gradita, un sentimento ben espresso
Andrea.

il 07/01/2012 alle 16:14