Pubblicata il 04/10/2011
Cosa c’è di brutto in ognuno di noi
temo mi tormenterà fino alla morte.

Presa da un vento lungo
tu non verrai a cercarmi.

Rimarrò sola con le mie commozioni
e queste melodie agrodolci.

Ricordi la nostra prima scoperta?
Il cielo sposava la terra
io ero insetto forse cicala
tu certo gabbiano
mi innamorai di te senza salvezza
quando nel prato mi offristi conforto
malgrado avessi sbagliato.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

"mi innamorai di te senza salvezza": non si ama che così, purtroppo e per fortuna.
bella, molto bella.
baci
eos

il 04/10/2011 alle 08:55

bella

il 04/10/2011 alle 08:57

mi piace...trovo sempre nelle tue poesie un fresco profumo di rose...
ninetta

il 04/10/2011 alle 10:12

grazie cara eos.... non c'è salvezza nell'amore...non c'era, in quello....

sei dolcissima
d*

il 04/10/2011 alle 10:31

la tua invece... ma che ti prende? dai!

baxi,
d*

il 04/10/2011 alle 10:31

grazie mille cara ninetta. commento dolcissimo! questa è molto malinconica, ma forse sono i momenti felici trascorsi con lui che portano ancora questo profumo.

a presto,
d*

il 04/10/2011 alle 10:33

nel mondo intero non v'è salvezza; per cause, oserei dire, strutturali.

besos.

il 04/10/2011 alle 11:20

dissento. a parte le mie crisi cicliche, i miei devastanti sensi di colpa e gli amori disperati, credo che il mondo esterno stia in generale migliorando.

bacini soliti. d*

il 04/10/2011 alle 12:52

assenza dal peso specifico, piaciuta a rich in ottobre.

il 04/10/2011 alle 13:39

è un bellissimo commento.

è proprio quello che intendevo.

baxi, d*

il 04/10/2011 alle 15:41