PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 13/10/2002
Continuo a cercare, lo devo trovare,
dicono esista lo voglio vedere
giro agguerrita, lo cerco ogni dove,
dentro a dei visi o nelle alcove.
Sara’ nelle strade o sotto i ponti,
studio i percorsi, guardo le fonti.
Fisso il cielo, si avvicina la sera
più il tempo passa e più è chimera
sono grondante, mi sento perdente
ho girato, tutto il giorno per niente.
La prima stella, mamma se e’ tardi
gli sono vicina, son come i testardi
ne sento il profumo, ci credo molto,
le orecchie tese mi metto in ascolto
il mio cuore ti ha visto, sei l’amore.
Mi avvicino a te, ne colgo il sapore
portami in chiesa ti voglio sposare
no, non scappare, mi voglio accasare.
Un balzo, mi sveglio, ed e’ mattino,
ci son stata male..almeno un pochino,
era un bel sogno dell’imbrunire
ma se poi sto cosi’..non voglio dormire.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

lo so che una persona ricerca sempre la perfezione , ma bisogna riposars, ester

il 13/10/2002 alle 14:57

Per fortuna e' solo una poesia un po' allegra un po' ironica.... so bene che la perfezione, aimè non esiste. Un bacio ;-)

il 13/10/2002 alle 17:52

infati comunque grazie per la tua risposta

il 13/10/2002 alle 23:15

Grazie Ily :-) Un bacio a te

il 14/10/2002 alle 21:35