Pubblicata il 02/08/2011
Fuori che caldo che fa
ho steso i miei occhi ad asciugare.
Tornerà lui
a dirmi cosa devo fantasticare.
Il sole mi scalda sempre di più,
cuoce il mio cuore.
Il vento ruba l'amore
a chi non vuole più giocare
La luna osserva
senza pensare
che tu la stai a guardare.
Il sole sta sopra il mare
il mio cuore riesce a riscaldare
e far innamorare.
Andiamo nell'aia
a sgranare le spighe.
Il grano picchia a terra
come pallotole di guerra.
Pulviscolo nell'aria.
Il vento pulisce la polvere
senza far rumore.
Nell'aria solo odor di pane.

Poetessa QUIARA
1/7/2011
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)